I 5 stelle propongono Salvatore Giuliano?

573a33ab4f26b489177335743f9574a7-kyCD-U4345028944556E3F-1224x916Corriere-Web-Sezioni-593x443I 5 STELLE PROPONGONO SALVATORE GIULIANO, DIRIGENTE SCOLASTICO, GIA' MEMBRO DELL'ASSOCIAZIONE NAZIONALE PRESIDI (ANP), COLLABORATORE DELLA GIANNINI, COME MINISTRO DELL'ISTRUZIONE. Si tratta in primis di un preciso segnale inaccettabile per il RUOLO del soggetto: scegliere un dirigente anziché un docente vuol dire non sapere cosa sia la scuola OGGI dopo la L.107/15 e non capire che quel ruolo - voluto dai governi sfascia-scuola e dai sindacati pronta-firma, Confederali ed autonomi, già dai tempi della cd. 'autonomia' del 2000 - CONFLIGGE con la democrazia scolastica, gli organi collegiali e la comunità educante.

Ma conta ancor di più la persona stessa, che viene dall'ANP ed ha collaborato con la GIANNINI (il Ministro della L. 107). Questo rappresenta un terrificante endorsement a favore della pessima sQuola di Renzi e dei democristiani di Centro (primi amici dei diplomifici privati). Leggete com'è contenta la Malpezzi. Non basta certo che questo Giuliano abbia fatto fare dei libri e libretti ai suoi docenti, qui è in gioco qualcosa di molto più grande: e GENTILONI RINGRAZIA.
Sia chiaro: questo post non è certo un invito a votare per qualcun altro. La destra (TUTTA) è fuori discussione: ha prodotto la Moratti e la Gelmini, tagliato 80.000 posti, suggerito la strada a Renzi con il Ddl Aprea, massacrato il precariato (anche se qualche pseudo-leader di coordinamenti politicamente analfabeti cerca fortuna in parlamento con la Meloni), ed oggi vuole anche la regionalizzazione degli organici (vd. Salvini e la sua 'scuola nazionale padana'). E gli 'altri'?
Ricordiamo bene che dentro 'Liberi e Uguali' si sono riuniti soggetti come D'Alema e Bersani che, quando non c'era Renzi, hanno votato di tutto e di più: leggi sull'antidemocrazia sindacale, lavoratori in affitto ('pacchetto' Treu), pareggio di bilancio nella Costituzione, distruzione del sistema pensionistico da Dini alla legge Fornero, distrazione di 13 miliardi pubblici verso gli speculatori e le (loro) banche, legge di 'parità scolastica', 'autonomia', impiegatizzazione dell'istruzione (DLvo 29/93), fino alla controriforma renziana della scuola.
Ricordiamo anche cosa ha fatto Rifondazione 'Comunista' (oggi in 'Potere al popolo'), quando era al governo: placet alle guerre, schiacciamento totale sulle posizioni monopolistiche e compromissorie della Cgil, legge fascio-staliniana sulla 'rappresentanza sindacale' (quella che ha tolto al sindacalismo di base persino il diritto di assemblea e che impedisce elezioni democratiche su scheda nazionale accordando la 'rappresentatività' ai sindacati di stato e di partito persino se prendessero VOTI ZERO nelle elezioni RSU).
QUESTA è la situazione nella quale ci troviamo: ognuno faccia la propria scelta, ma sia almeno pienamente consapevole DI COME STANNO LE COSE. Così si risparmierà cocenti disillusioni. A questo porta 'investire' nel teatrino della politica, aspettandosi chissà quali 'cambiamenti'. Il PRIMO CAMBIAMENTO VA FATTO SUL POSTO DI LAVORO. Qual è l'alternativa? Aspettare fideisticamente le elezioni, ma non cambiare nulla a scuola dove passi la vita ed alla fine andare a votare per i sindacati di partito? SONO LE ELEZIONI RSU CHE DECIDONO CHI TI RAPPRESENTERÀ PER 3 ANNI ALLA CONTRATTAZIONE NAZIONALE.
UNICOBAS: SE NON PRESENTI LA NOSTRA LISTA NON CI PUOI VOTARE. COSÌ RESTANO SOLO I SOLITI NOTI, GLI UNICI A POTER FARE NELLE SCUOLE ASSEMBLEE IN ORARIO DI SERVIZIO, ED IL GIOCO È FATTO.
CAPOVOLGI QUESTO GIOCO, FAI QUEL CHE LORO NON VOGLIONO: NON POSSONO IMPEDIRTI DI CANDIDARTI E/O PRESENTARE E VOTARE LA LISTA UNICOBAS. BASTA CON I MESTIERANTI SINDACALI: ELEGGITI, ELEGGI COME RSU COLLEGHE E COLLEGHI FUORI DAI GIOCHI E CHE NON 'SPARISCONO' IN PARLAMENTO (magari cambiando partito), bensì lavorano al tuo fianco ogni giorno!
LE LISTE VANNO PRESENTATE DAL 14 FEBBRAIO 2018 E NON OLTRE IL 13 MARZO (ORA DI CHIUSURA DELLA SINGOLA SCUOLA). SI VOTA NEI GIORNI 17 / 18 / 19 APRILE IN TUTTI GLI ISTITUTI.

Share