Intervento di Mauro Annoni

Con grande tristezza abbiamo appreso la notizia della scomparsa del maestro Donato Romito, socio dell'ISCOP, animatore del "Laboratorio di didattica della storia" e per anni membro del comitato direttivo dell'Istituto.
Donato proviene dal gruppo territoriale di Pesaro del MCE, Movimento di cooperazione educativa, presso il quale diventa formatore e conduttore nei gruppi cooperativi di studio e sperimentazione sull'Educazione linguistica, seguendo le teorie formulate da Domenico Parisi, studioso del CNR.
Si avvicina all'Istituto a metà degli anni '80 quando, dalla collaborazione tra ANPI, MCE e Istituto pesarese per la storia del movimento di liberazione (poi ISCOP) nascono i laboratori di didattica della storia. Donato diventa per i colleghi un punto di riferimento insostituibile: sa far nascere uno spirito vero di gruppo senza mai imporre il suo punto di vista, mostra capacità eccezionali nella ricerca ed elaborazione di strategie educative innovative. Vengono organizzati in collaborazione con l'MCE a Pesaro, presso villa Ugolini, due stage nazionali nel 1987 sulla "Formazione delle categorie di tempo" e nel 1991 su "L'educazione storica nella scuola elementare: dalle categorie temporali alla ricerca storiografica". In quegli anni nasce e si consolida la collaborazione con Ivo Mattozzi, docente di didattica della Storia presso l'Università di Bologna, che segue i gruppi cooperativi di sperimentazione. Ricordiamo le animate discussioni tra Ivo e Donato che portano la riflessione sulle "categorie temporali" e sui "quadri di civiltà" a livelli di elaborazione impensabili.
Nasce Clio '92, associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia e Donato entrerà nel comitato direttivo come rappresentante del gruppo pesarese.
Nell'anno scolastico 1991/92 è formatore per Clio '92 in diversi corsi IRRSAE per il Piano Pluriennale di Aggiornamento sui Nuovi Programmi della scuola elementare a Gabicce Mare Fossombrone, Recanati, Macerata, Treia.
Sono anni di attività intensa per il laboratorio di didattica della storia che produce percorsi di ricerca storico didattica sui Castelli nel pesarese, sulla Banda Grossi, sui registri della scuola elementare dal 1938 al 1946 e due quaderni operativi "La Linea gotica e il passaggio del fronte" pubblicato nel 1994 come numero speciale della rivista dell'ANPI provinciale Memoria viva e "La storia delle stagioni balneari pesaresi" pubblicato nel 2009. In tutte le attività del gruppo Donato mostra le sue doti, l'impegno costante, le capacità intellettuali e la preparazione culturale, l'energia e la fiducia che sa trasmettere agli altri docenti in ogni fase del lavoro.
Quelli pesaresi sono stati per Donato anni di forte impegno sindacale prima nella CGIL scuola, in seguito nell'ALLP e nell'Unicobas e politico nella Federazione dei Comunisti Anarchici.
Lo ricordiamo per il suo incrollabile impegno antifascista, sempre pronto a promuovere e organizzare reti e movimenti antifascisti nelle occasioni in cui sono avvenuti nel territorio episodi di squadrismo o di rinascita di qualche groppuscolo di ispirazione neofascista.
Lo ricordiamo per il suo spirito libero, per la propensione a mettersi sempre dalla parte dei più deboli, per la solidarietà dimostrata nell'organizzazione di incontri con lavoratori o sindacalisti che hanno perso il posto di lavoro a causa della difesa delle proprie idee e nel sostegno di campagne di raccolta fondi, viveri e materiale farmaceutico per le popolazioni delle città sotto assedio durante la guerra nella ex Jugoslavia.
La sua scomparsa lascia in tutti noi che lo abbiamo conosciuto un senso di smarrimento e di solitudine ...
Anche se i suggerimenti che ha lasciato negli ultimi giorni alle persone a lui più care e una riflessione attenta, puntuale e precisa sul suo modo di agire, sui suoi insegnamenti e sulla sua figura ci potranno indicare la via per procedere. Insieme, attraverso l'impegno, il confronto e la cooperazione.

Mauro Annoni (membro dell'ISCOP e Segretario Provinciale Unicobas Scuola & Università Pesaro-Fano-Urbino)

Share