No al boicottaggio dello sciopero del 9 maggio

ffc32e452e7b35eb419adbb622d321dc XL" 'In merito allo sciopero del 9 maggio da noi proclamato,la Commissione di Garanzia ha agito in modo ingiusto, discriminatorio ed infondato e anche in modo proditoriamente tardivo'.
Così dichiarano Piero Bernocchi, portavoce nazionale Cobas e Stefano d'Errico, segretario nazionale Unicobas che nei giorni scorsi hanno sottoscritto insieme un'ampia e articolata lettera di protesta alla Commissione che ha bloccato lo sciopero del 9 maggio che dovrebbe coinvolgere la scuola secondaria di secondo grado ".

La vicenda è complessa:
Il 27 marzo Cobas e Unicobas scrivevano alla Commissione di Garanzia se fosse stato possibile proclamare uno sciopero di mansione per gli insegnanti coinvolti nella somministrazione delle prove Invalsi.
Il 6 aprile la Commissione rispondeva negativamente.
Nella stessa data il sindacato FSI-USAE proclamava uno sciopero generale del Pubblico Impiego, mentre poche ore dopo anche Cobas e Unicobas decideva di indire un normale sciopero per il comparto scuole per le giornate del 3 e 9 maggio.
A questo punto, richiamandosi alle regole in vigore sulla “rarefazione oggettiva”, la Commissione blocca lo sciopero Cobas-Unicobas in quanto troppo ravvicinato a quello del 12 maggio.

Ma Bernocchi e d’Errico non ci stanno e fanno un elenco accurato e puntiglioso di situazioni in cui la Commissione si è regolata in modo diverso in una lettera di protesta inviata alla Commissione di garanzia

A partire dallo sciopero delle telecomunicazioni del 14 marzo che arrivava sei giorni dopo quello generale dell’8 marzo, per non parlare del vero e proprio ingorgo che si potrebbe verificare fra il 1° e 3 maggio con scioperi ravvicinati dell’Usi e dei sindacati confederali.
Cobas e Unicobas sottolineano anche di essere stati di fatto costretti a proclamare lo sciopero solo dopo il 6 aprile perché avevano dovuto attendere la risposta della Commissione al quesito da essi stessi posto il 27 marzo.

Lettera di protesta inviata alla Commissione di Garanzia contro il tentativo di boicottaggio dello sciopero "NO INVALSI" del 9 maggio

 

Share