il NO dalla Corte Costituzionale sulla questione della legittimità dell'art.24 comma 3 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201 (Quota 96)

Di seguito la sentenza con cui la Corte Costituzionale ha dichiarato inammissibile la questione della legittimità dell'art.24, comma 3 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201 (la tristemente famosa riforma Fornero che nella scuola ha creato il vulnus dei Quota 96).

Dopo la bocciatura politica, che ha visto la Ragioneria dello Stato rimandare al mittente la richiesta di finanziamento per il pensionamento di questi sfortunati lavoratori della scuola, arriva pure quella del tribunale.

 Leggi la sentenza

Share