Regionalizzazione: per la Cgil è cosa buona e giusta

... Il primo commento arriva dal segretario nazionale di Unicobas Stefano d’Errico: “Questa è la nuova Cgil di Landini: si commissaria la Flc che peraltro ha mantenuto una tiepidissima posizione sul tema revocando lo sciopero del 17. Dopo aver osannato Landini come il nuovo Che Guevara, i residui ‘comunisti’ ancora presenti in Cgil hanno così quello che si meritano: per noi socialisti libertari, invece, non è affatto una novità”.


“La Cgil peraltro – aggiunge d’Errico – conferma la sua appassionata battaglia contro la funzione docente: già nel 1993, sotto la spinta della federazione dei metalmeccani venne imposta alla Cgil Scuola l’mpiegatizzazione dei docenti con l’accettazione del decreto 29″.
“Oggi – conclude il segretario Unicobas – la confederazione dando il via libera alla regionalizzazione equipara la scuola, fulcro dell’unità nazionale oltre che istituzione di rilevanza costituzionale, ad un mero servizio come gli asili nido e la nettezza urbana”.

Leggi tutto l'articolo su Tecnicadellascuola.it

Share